Crea sito

EREDI DI UN MONDO LUCENTE – Cynthia Ozick

Storia coinvolgente, prosa raffinata e magistrale. Le vicende appassionano al punto da indurre il lettore alla riflessione.

PRESENTAZIONE

Eredi di un Mondo Lucente

TITOLO: Eredi di un mondo lucente ISBN: 88-07-01681-8 TITOLO ORIGINALE: Heir to the Glimmering World AUTORE: Cynthia Ozick EDITORE: Feltrinelli COLLANA: I Narratori PAGINE: 317 ANNO USCITA: 2004 LINGUA: Inglese TRADUZIONE: Vincenzo Mantobani

DOVE ACQUISTARE

Su Amazon.it

Su Unilibro.it

Su IBS (nuovo o usato)

Su eBay

Su Mondadori Store

Su Feltrinelli.it

Su Libraccio.it (nuovo o usato)

PREMESSA

Redazione accurata e travolgente, conduce il lettore nello studio del personaggio, della famiglia di questi rifugiati e del narratore assunto come “aiutante” del padre. È un’enorme analisi di intellettualismo, cultura, gerarchia, potere economico, cambio di lingua e alterazione della stima.

La descrizione dei luoghi (compresi i locali del Bronx per quel particolare periodo) e delle persone è perfetta per rivelare magistralmente l’essenza, l’emozione e la loro realtà. Immaginare la casa dove gran parte del romanzo si svolge è farsi un regalo.

Uno spazio personale per ogni personaggio, sia pure soltanto un letto o una scrivania ingombra di carte, ma assai affollata di ragazzi e con strani arrivi di persone e di buste di denaro, repentini cambi di ruolo nella precarietà totale, conversazioni di letteratura e deliri altolocati mentre tra tutto questo una bambina si cerca un posto nel mondo e nel suo ambiente . Un romanzo adorabile!

DESCRIZIONE/RECENSIONE

Inizia così la storia “curiosa e divertente” della vita di Rose con i Mitwisser, una convivenza che durerà qualche anno, fin quasi alla vigilia della Seconda guerra mondiale. È una famiglia strana, lui Rudolf, studioso di storia delle religioni assorbito dai suoi studi, lei Elsa ha ricevuto dalle ultime vicende, fuga in America compresa, una tale scossa che il suo equilibrio sembra fortemente compromesso. Con cinque figli in casa, occorre ben altro che una semplice assistente, anche se la figlia maggiore, grazie alla sua fermezza riesce a gestire le necessità della famiglia.

Ed è così che Rose, più che assistere il professore, si occuperà della casa, dei figli e in particolare di Elsa, vittima di un’apatia che la tiene quasi sempre inchiodata al letto. A quanto prima si aggiunge il fatto che la famiglia sopravvive solo grazie alla generosità di un personaggio altrettanto strambo: James, figlio di uno scrittore e disegnatore di libri per bambini, che, prendendo a modello il proprio figlio, ha realizzato una serie di opere immortali diventate fonte di guadagni per sé e per i propri discendenti. Questo romanzo di una delle più grandi scrittrici americane “Cynthia Ozick” – considerato dalla critica, uno dei suoi romanzi più belli e riusciti.

Troveremo nel suo interno molte cose insieme: un tenero racconto d’amore, una fiaba, una rievocazione dei romanzi vittoriani, una riflessione sulla differenza tra Europa e America. Ma è anche, e forse soprattutto, un meraviglioso ritratto di outsider, uniti insieme dal caso e che si rifugiano in aggrovigliate esistenze di sapiente beatitudine per opporsi allo squallore di un mondo caotico e duro.

Fateci sapere se lo avete letto e cosa ne pensate!! Buona lettura!!